Fotoionizzatore per Air Quality Indoor

By 24th April 2015Blog

La parola indoor assume un significato particolare quando si parla di qualità dell’aria: il termine definisce gli ambienti di vita e di lavoro non industriali ed in particolare quelli adibiti a dimora, svago, lavoro e trasporto.Le attività di monitoraggio dei VOC in ambenti indoor sono condotte, in particolare, per conoscere i livelli di concentrazione dei composti organici volatili in funzione delle loro caratteristiche tossicologiche, chimiche e fisiche e per identificare le sorgenti di emissione.

Per pianificare le attività di monitoraggio e per individuare le opportune tecniche di campionamento dei VOC in ambiente indoor IAQ (Indoor Air Quality) occorre prima definire il periodo temporale di osservazione, ossia la durata della misura, al fine di ottenere il valore di concentrazione di interesse che può essere istantaneo, medio orario, medio giornaliero, medio settimanale, medio mensile e medio annuale.

tiger

In relazione agli obiettivi del monitoraggio si possono pianificare campionamenti a breve termine, il cui tempo è compreso tra alcuni minuti e diverse ore, o campionamenti a lungo termine, la cui durata può arrivare a qualche settimana. Riguardo alle caratteristiche delle sorgenti odorigene potrebbe risultare utile effettuare accertamenti mediante strumenti a misura diretta, ad esempio con un fotoionizzatore per Air Quality Indoor, con la finalità di valutare la concentrazione totale nell’ambiente e le eventuali sorgenti di analiti inquinanti.

Utilizzare un fotoionizzatore per Air Quality Indoor è una applicazione sempre più diffusa.

TITLE HERE