IL RILEVATORE PID FISSO FALCO MIGLIORA L’EFFICIENZA DELLA GESTIONE DEGLI ODORI NEGLI IMPIANTI

By 18th June 2019Blog

A causa delle normative sempre più stringenti in materia di gestione degli odori, la società italiana T&A (Tecnologia & Ambiente) ha acquistato da ION Science Ltd maggiore produttore mondiale di strumentazione per la rilevazione dei gas, in applicazioni di monitoraggio ambientale e salute occupazionale – il rilevatore PID fisso Falco, componente chiave del sistema OSMOTREFF (Online System for Monitoring Odours Treatment Efficiency), recentemente sviluppato.

T&A è nata nel 2010 come divisione del Politecnico di Bari. Offre un’ampia gamma di servizi ambientali come il trattamento dei rifiuti, la bonifica dei siti contaminati e il trattamento delle acque reflue. Supportati da uno staff altamente qualificato che include chimici industriali e ingegneri ambientali, T&A è in grado di fornire soluzioni su misura in applicazioni chimiche e di ingegneria ambientale.

OSMOTREFF è un sistema pilota ideato appositamente per la gestione degli odori in stabilimenti dove vengono gestiti i rifiuti. Una volta collegato all’impianto per il trattamento degli odori utilizzando l’assorbimento chimico-fisico, come lo scrubbing chimico o il filtraggio a carboni attivi, OSMOTREFF fornisce un monitoraggio online dell’efficienza della gestione e può condurre test- pilota sui gas effluenti per migliorare ulteriormente il processo.

Il PID Falco di Ion Science è uno dei componenti principali del sistema OSMOTREFF di T&A. Garantisce una rilevazione online in continuo dei composti organici volatili (VOC) in entrata e in uscita sui flussi di gas con problemi odorigeni.

Roberto Pisconti di T&A commenta: “Le molecole odorose si trovano generalmente nei VOC con una spiccata tendenza a presentarsi nello stato gassoso. Molti VOC contenuti nei flussi di gas emettono odori ed esiste una correlazione diretta fra la loro concentrazione e le unità odorimetriche, come da normativa europea EN13725 – “Qualità dell’aria. Determinazione della concentrazione di odori grazie all’olfattometria dinamica”.

Afferma: “La nuova legislazione vigente in Italia, recentemente introdotta, pone limiti ben precisi in materia di odori. Per le società nel settore dello smaltimento dei rifiuti diventa ancora più importante monitorare e migliorare il proprio sistema di gestione degli odori, per essere conformi alle normative di legge”

Continua: “Ion Science e i suoi strumenti sono noti nel nostro settore, quindi eravamo fiduciosi sull’affidabilità e sulla precisione di Falco nella rilevazione dei VOC nei flussi di gas in entrata e in uscita.”

La maggior parte dei flussi di gas causano condensa. Nonostante il sistema OSMOTREFF incorpori la possibilità di diluire il campione di gas per evitare che si formi condensa, è un fenomeno che può comunque verificarsi, rendendo indispensabile l’utilizzo di uno strumento dal design resistente all’umidità.

Il range 0-3.000 ppm è in grado di far fronte a quasi ogni applicazione di tipo petrolchimico. Per altre applicazioni un range 0-1000 può essere più consono.

Il PID Falco lavora in sinergia con il sistema OSMOTREFF di T&A, con test pilota su flussi di gas convogliati dalla durata variabile, dalle due ore fino a giorni interi, a seconda delle caratteristiche dell’applicazione.

I dati rilevati da Falco vengono comodamente registrati e scaricati utilizzando una chiavetta USB e successivamente caricati su PC per essere consultati e analizzati.

Roberto Pisconti aggiunge: “Da quando Ion Science Italia ci ha fornito il training necessario, abbiamo potuto apprezzare la facilità d’uso di Falco, eccellente in termini di affidabilità e precisione. Siamo anche stati soddisfatti della tempestività delle risposte ricevute quando si è resa necessaria assistenza e calibrazione.”

CONCLUSIONE
Le normative in materia di odori sono differenti in tutto il mondo. Una delle principali, utilizzata anche fuori dall’Europa, è la “EN13725, Air Quality – Determinazione delle concentrazioni di odori con l’olfattometria dinamica”. Questa normativa consente di caratterizzare un ambiente in base all’ intensità degli odori e, in seguito, verificare l’efficienza del processo di deodorizzazione comparando le concentrazioni precedenti e successive al trattamento.

SCARICARE QUI

TITLE HERE