Colli bolognesi come le Hawaii – Qualità dell’aria

By 11th July 2016Blog

co2_weekly_mlo

A partire dalla seconda metà del 1800, con la nascita del mondo industrializzato, le attività dell’uomo hanno fatto sì che le emissioni di CO2 si accumulassero nell’atmosfera, accentuando l’effetto serra e determinando un riscaldamento del clima terrestre, con conseguenti squilibri del comparto atmosferico, idrico e biologico. L’uomo ha esponenzialmente accresciuto l’uso di combustibili fossili quali petrolio, gas naturali, carbone. Così facendo, ha estratto sempre più carbonio dal sottosuolo, bruciandolo e immettendolo nuovamente nell’atmosfera in forma ossidata (la CO2, appunto). La combustione di combustibili fossili, infatti, costituisce la principale fonte umana di emissione atmosferica di anidride carbonica. La concentrazione di CO2 nell’atmosfera continua inesorabilmente ad aumentare, con un ritmo di crescita di 2,5 ppm annue per le cause sopra elencate.

Luogo centrale nel dibattito su air quality e CO2 è Mauna Loa, nell’arcipelago delle Hawaii, considerato uno fra i mlo_recordluoghi con la migliore qualità dell’aria e sede di uno dei più importanti centri di studio e rilevazione in continuo delle concentrazioni di CO2, il Mauna Loa Observatory (MLO). La concentrazione standard, su quest’isola, si attesta intorno ai 400 ppm, fra le più basse sul pianeta. Le rilevazioni in continuo dell’MLO, attive dal 1956, sono anche alla base della Curva di  Keeling, un grafico che mostra il continuo incremento delle concentrazioni di CO2 nell’atmosfera terrestre dagli anni ’60 a oggi.

 

dffghdfghLa foto sulla sinistra, invece, mostra i livelli di concentrazione di CO2 sulle colline bolognesi. Come si può notare, la concentrazione in ppm mostrata dal Monitor CO2 modello Smilair, distribuito da Ion Science Italia, non si discosta dai livelli rilevati nell’isola hawaiana (è addirittura 1 ppm inferiore rispetto alle rilevazioni effettuate nella stessa giornata sull’isola del Pacifico).

 

Basta spostarsi di qualche chilometro fuori dai centri urbani, infatti, per godere di una qualità dell’aria non così diversa da quella presente in veri e propri paradisi naturali e incontaminati!

TITLE HERE